Anatomical diversity of the female genitalia of the Paederinae referring to the accessory glands (Coleoptera Staphylinidae)

Luigi De Marzo

Abstract


Female accessory glands were found in 4 species of Paederinae out of 7 examined throughout. In the instance of Paederus fuscipes Curtis, their content strictly resembles the dense bacterial flora previously recorded for the closely related species, Paederidus rubrothoracicus (Goeze). Although content is granular as well, no compelling evidence in the same direction arose for the same organs of Leptobium gracile (Gravenhorst), Ochthephilum collare (Reitter) and Pseudolathra lusitanica (Erichson). The presence of flagellate bacteria in the gland reservoirs of Ochthephilum collare is suspected.

Key words: gland shape, reservoir content, Paederus, bacterial symbiosis.

Benché tutte appartenenti ad una singola tribù (Paederini), le 7 specie qui esaminate presentano ampia diversità anatomica nell’apparato genitale femminile, in merito alla presenza o meno e alla forma delle ghiandole accessorie. Queste sono state trovate in 4 specie: Leptobium gracile (Gravenhorst), Ochthephilum collare (Reitter), Paederus fuscipes Curtis e Pseudolathra lusitanica (Erichson); ma risultano mancanti in Astenus thoracicus (Baudi), Lithocharis ochracea (Gravenhorst) e Rugilus orbiculatus (Paykull). Nel caso di Paederus fuscipes, il loro serbatoio è adibito a contenere una miriade di corpuscoli bacilliformi in gran parte riuniti a coppie, riferibile ad una densa flora batterica per analogia con quanto è stato già verificato nell’affine Paederidus rubrothoracicus (Goeze). Nelle altre tre specie, il contenuto dei serbatoi ha ugualmente un aspetto granulare, ma non è altrettanto chiaramente interpretabile come flora batterica. Tuttavia, una parte degli individui di Ochthephilum collare contenevano nei serbatoi ghiandolari una massa di corpuscoli dotati di movimenti propri e, in via presunta, riconoscibili quali batteri flagellati.

La nota è dedicata alla memoria dell’eminente entomologo Ermenegildo Tremblay.


Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.15162/0425-1016/441

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.