Politiche editoriali

Sezioni

Articoli

Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Controllato Peer Reviewed

Percorsi didattici

Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Controllato Peer Reviewed

Recensioni

Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Non controllato Peer Reviewed
 

Accesso aperto

La rivista è pubblicata integralmente on line ed è fruibile dall’intera comunità scientifica pressoché in tempo reale, secondo il modello di gold open-access delineato nelle Guidelines on Open Access to Scientific Publications and Research Data in Horizon 2020 pubblicate alla fine del 2013 da The EU Framework Programme for Research and Innovation.

Questo sistema editoriale riduce sensibilmente lo scarto tra i tempi di stesura, valutazione e pubblicazione degli articoli ed è ormai universalmente riconosciuto come garante della promozione e della circolazione dei prodotti dell’attività scientifica svolta all’interno delle istituzioni di ricerca pubbliche e private a livello planetario. Inoltre, questa modalità di pubblicazione può anche risultare utile in caso di richieste di finanziamenti europei per progetti di ricerca, che richiedono spesso modalità di condivisione e circolazione dei risultati della ricerca in forme non proprietarie.

 

The journal is published in full online and is accessible by the entire scholarly community almost in real time, on the model of ‘gold open-access’ outlined in Guidelines on Open Access to Scientific Publications and Research Date Horizon 2020 (EU Framework Programme for Research and Innovation, 2013).

This system of publication significantly reduces the intervals between the preparation, the evaluation, and the publication of the articles. It is now recognized everywhere as ensuring the world-wide diffusion and promotion of the results of scholarly activity. Moreover, publication on this model may also be useful in the case of requests for EU funding for research projects, which often require non-proprietary ways of sharing and circulating results.

 

Invio proposte

Per inviare proposte di articoli scrivere a: futuroclassico.cirst@uniba.it

Researchers submitting their papers for publication should write to: futuroclassico.cirst@uniba.it

 

Codice etico

Doveri della direzione della rivista

La responsabilità della pubblicazione degli articoli sulla rivista «FuturoClassico» ricade sul Direttore responsabile, sul Direttore scientifico e sul Comitato scientifico, i quali sono vincolati dalle disposizioni di legge in materia di plagio, di violazione del copyright e di diffamazione. Nella valutazione degli articoli proposti per la pubblicazione, il Direttore scientifico, il Comitato scientifico e la Redazione si avvalgono del supporto di almeno due revisori scelti nell’ambito della comunità scientifica internazionale, fra gli esperti dello specifico campo di studi intorno a cui verte l’articolo proposto, secondo la procedura di double-blind peer review.
Il Direttore scientifico e i membri del Comitato scientifico e della Redazione si impegnano a valutare gli articoli proposti esclusivamente sulla base del loro contenuto scientifico e delle metodologie adottate, senza distinzione di razza, sesso, orientamento sessuale, religione, origine etnica, cittadinanza, orientamento scientifico, accademico o politico degli autori. Si impegnano, inoltre, a non divulgare alcuna informazione sui dattiloscritti ricevuti, ad alcuna persona diversa dagli autori, dai revisori o potenziali revisori, dai consulenti editoriali. Il materiale inedito degli articoli sottoposti alla rivista non può essere usato da alcuno dei soggetti sopra elencati per proprie ricerche senza il consenso scritto dell’autore.
È cura del Direttore scientifico, del Comitato scientifico e della Redazione tutelare i diritti di soggetti terzi: qualora sia rilevato o si riceva segnalazione di un problema rilevante in merito a conflitto di interessi o plagio in relazione a un articolo pubblicato, se ne darà tempestiva comunicazione all’autore e si intraprenderanno le azioni necessarie per appurare la verità e, in caso di necessità, si ritirerà l’articolo o se ne pubblicherà una ritrattazione.

Doveri dei revisori (peer reviewers)

I revisori offrono il loro supporto al Direttore scientifico, al Comitato scientifico e alla Redazione nella valutazione degli articoli proposti alla rivista; la loro funzione è anche quella di aiutare l’autore a migliorare il proprio articolo, se ne ravvisano l’opportunità. Il revisore selezionato che non si senta qualificato alla revisione nei tempi richiesti deve segnalarlo al Direttore scientifico e alla Redazione in tempi rapidi, sì da consentire l’individuazione di un altro revisore. I revisori sono tenuti alla riservatezza in relazione a tutti i documenti che ricevono nell’ambito del processo di revisione: non possono mostrarli ad alcuno, se non sulla base di uno specifico accordo con il Direttore scientifico.
Il revisore si impegna a valutare l’articolo proposto con obiettività: si asterrà da critiche o offese personali all’autore, ma fonderà il proprio giudizio esclusivamente su basi scientifiche e metodologiche. Se lo ritiene, può suggerire aspetti lacunosi della ricerca o bibliografia non adoperata dall’autore. Il revisore, qualora sospetti o abbia prova del fatto che l’articolo proposto sia frutto di plagio, totale o parziale, di altre pubblicazioni che siano di sua conoscenza, deve darne immediata segnalazione al Direttore scientifico, il quale la condividerà con il Comitato scientifico.
Il revisore si impegna a non sfruttare per vantaggio personale informazioni o idee contenute negli articoli sottoposti a vaglio, né a comunicarle a terzi prima che l’articolo sia pubblicato.
Qualora il revisore creda di essere in conflitto di interessi, perché ritenga di conoscere l’autore dell’articolo sottoposto a giudizio e sappia di avere rapporti di concorrenza o collaborazione con lui o con enti o aziende in relazione con lui, tali da poter suscitare il sospetto di un giudizio non obiettivo, deve astenersi dall’effettuare la valutazione.

Doveri degli autori

L’autore di un articolo proposto per la pubblicazione si impegna a garantire che il proprio lavoro è originale e che, se le idee o il lavoro di altri autori sono stati messi a frutto nell’articolo, in qualsiasi forma, di ciò è fatta esplicita menzione, anche con accurata citazione bibliografica. Si impegna a presentare un lavoro redatto secondo i migliori standard metodologici nell’ambito di indagine, con una attenta verifica delle fonti primarie e della letteratura scientifica aggiornata. L’autore si impegna ad astenersi da qualsiasi dichiarazione fraudolenta o volontariamente inesatta.
L’autore si impegna a non esprimere critiche ad altri autori per motivi personali e a non scrivere nulla che costituisca denigrazione per chiunque sulla base di motivi religiosi, politici, etnici, razziali, di genere sessuale o orientamento sessuale. L’autore è consapevole di essere vincolato dalle vigenti leggi in materia di diffamazione.
Gli articoli proposti per la pubblicazione non devono presentare, neanche in forma parziale, contenuti già protetti da copyright presso altre riviste. Non è possibile offrire per la pubblicazione articoli che siano già in valutazione presso un’altra rivista, né è possibile proporre ad altre riviste articoli che siano attualmente in valutazione presso «FuturoClassico».
Se un articolo è frutto del lavoro di più co-autori, è necessario che a tutti i co-autori sia debitamente riconosciuta la paternità dell’articolo, eventualmente con l’indicazione dell’ambito di intervento di ciascuno: ognuno di essi, per la parte di propria pertinenza, è vincolato al presente codice etico. Perché la pubblicazione abbia luogo, è necessario che tutti i co-autori siano concordi nella veste definitiva che l’articolo assumerà dopo il processo di revisione e di redazione.
Eventuali fonti di finanziamento delle ricerche di cui gli articoli sono il risultato devono essere debitamente elencate.
Qualora un autore riscontri errori significativi o inesattezze in un articolo già pubblicato, ha il dovere di comunicarlo tempestivamente al Direttore scientifico della rivista e cooperare al fine di correggere o ritrattare l’articolo.

Conflitto di interessi

Sussiste conflitto di interessi quando un autore (o l’istituzione a cui appartiene), un revisore o un membro del Comitato scientifico o della Redazione hanno rapporti personali o economici tali da influenzare in modo inappropriato il loro comportamento e/o condurre alla pubblicazione di un articolo pur in assenza dei necessari requisiti scientifici. È compito della direzione della rivista gestire eventuali conflitti di interesse. In caso di dubbio, è possibile chiedere agli autori una dichiarazione di assenza di conflitti di interesse.