ESITANDO SI IMPARA? QUANDO LE IRREGOLARITÀ FACILITANO L’APPRENDIMENTO DELLA LINGUA STRANIERA

ROBERTA FERRONI

Abstract


Spesso e volentieri la produzione orale degli apprendenti di lingua straniera è caratterizzata da segnali quali esitazioni, ripetizioni, pause silenti, prolungamenti del suono e false partenze che interrompono bruscamente il fluire del discorso e possono indurre a far credere che colui che sta parlando non sia in grado di portare a termine l’attività comunicativa che sta svolgendo.
Attraverso questo intervento prenderemo in esame un campione di performance di apprendenti di italiano lingua straniera, raccolte durante lo svolgimento di un task a coppie, con lo scopo di dimostrare che tali irregolarità, oltre ad aiutare a mantenere aperta la conversazione, favoriscono la produzione di una serie di strategie di comunicazione che incentivano la negoziazione e pertanto l’acquisizione/apprendimento della lingua straniera.

Keyword


esitazioni; strategie di comunicazione; task; interazione; acquisizione/apprendimento

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.3299/sdg.v5i2.15-23

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.