Three new Aceria species (Acari: Eriophyoidea) on Centaurea spp. (Asteraceae) from Turkey

Enrico de Lillo, Massimo Cristofaro, Javidk Kashefi

Abstract


During 2001 and 2002, we examined Turkish populations of eriophyid mites infesting Centaurea solstitialis L. and C. squarrosa Willd. (Asteraceae). The analyses of the morphometric data, induced symptoms, and the morphological comparison with the descriptions of known species allowed us to identify three new Aceria species, here described and illustrated.

Aceria solcentaureae and A. solstitialis were collected on C. solstitialis, and A. squarrosae was associated with C. squarrosa in Cappadocia. Infested plants were stunted, showing reduced growth, a heavy broom-like appearance being bushy, with the apical parts of the stems and flowerheads still green and fresh during the hot and dry season, less spiny than usual, and producing smaller seedheads.

Additional information is given about the ecology of these associations and on the potential role of these eriophyids as control agents.

Key words: mites, Eriophyidae, weeds, knapweeds, biological control.

TRE SPECIE NUOVE DI AceriA (ACARI: ERIOPHYOIDEA) SU centAureA SPP. (ASTERACEAE) DALLA TURCHIA

Durante il biennio 2001-2002, campioni di Centaurea solstitialis L. e C. squarrosa Willd. (Asteraceae) a sviluppo alterato sono stati raccolti in Turchia ed esaminati per individuarne le cause. L’analisi dei dati morfometrici della popolazione di eriofidi rinvenuta e la comparazione di questi e della sintomatologia con le altre specie note sul gruppo delle Centaurea hanno consentito di individuare 3 nuove specie di Eriophyidae appartenenti al genere Aceria.

Sono state, quindi, descritte e illustrate A. solcentaureae e A. solstitialis, raccolte su Centaurea solstitialis, e A. squarrosae rinvenuta su C. squarrosa. Le piante infestate mostravano una crescita stentata e ridotta in altezza, ad aspetto cespitoso e affastellato, con le parti apicali dei fusti e delle infiorescenze ancora verdi e fresche nel periodo caldo e secco, con capsule provviste di “spine” morbide ed elastiche, e con una minore produzione di semi.

Informazioni aggiuntive vengono riportate circa gli aspetti ecologici di questa associazione e il potenziale impiego delle specie come agenti di controllo biologico.

Key words: acari, Eriophyidae, erbe infestanti, controllo biologico.


Full Text

PDF


DOI: https://doi.org/10.15162/0425-1016/748

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.

Questo sito utilizza Cookie

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web. Informativa privacy


ISSN: 0425-1016