MORFOLOGIA, ANATOMIA E ORGANIZZAZIONE FUNZIONALE DEL CAPO DELLA LARVA MATURA DI PHAENOBREMIA APHIDIMYZA (RONDANI)

Mario Solinas

Abstract


Sono riportati i risultati di uno studio morfo-anatomico sul capo della larva di un Dittero Cecidomiide: la Phaenobremia aphidimyza (Rond.).

Sono trattate la morfologia e l'anatomia delle strutture esoscheletrice ed endoscheletriche, del sistema muscolare e di quello nervoso, nonchè l'organizzazione funzionale del capo stesso ed il meccanismo di azione degli organi di presa e di ingestione del cibo.

La morfologia della capsula cranica mette in evidenza uno sviluppo dei territori labrale, clipeale, frontale e parientali abbastanza simile a quanto è stato osservato nelle larve di altri Nematoceri, anche se con alcune differenze più o meno importanti. L'endoscheletro è abbastanza diverso da quelli descritti per le larve di altri Nematoceri, soprattutto per la presenza degli apodemi della banda prostoccipitale e per lo sviluppo e la particolare conformazione del tentorio, che nel caso presente è in gran parte saldato alle armature prefaringea e faringea e adattato ad accogliere l'articolazione morfologicamente anteriore delle mandibole.

L'apparato boccale si avvicina un po' a quello dei Nematoceri più evoluti sotto questo aspetto, per la posizione delle mandibole che si muovono su un piano quasi verticale, mentre se ne allontana alquanto per tutto il resto.

Il sistema muscolare è ben sviluppato riguardo alle mandibole, alla pompa prefaringea ed alla faringe, è alquanto ridotto nei riguardi del complesso delle mascelle e del labbro inferiore, manca nelle altre parti cefaliche.

Il sistema nervoso, analogamente a quanto è stato visto nelle larve di altri Ditteri, è rappresentato nel capo da cordoni di nervi provenienti dal cerebro e dal gnatocerebro, i quali si trovano nel torace.

Il meccanismo di azione degli organi di presa e di ingestione del cibo sono fondamentalmente simili a quelli di altri insetti ad apparato boccale tipicamente succhiatore perforante.

The morphology and anatomy of the following: exoskeletal and endoskeletal structures of the head; cephalic musculature and nervous sistem; functional organization of the head; action mechanism of the feeding organs of the full grown larva of Phaenobremia aphidimyza (Diptera, Cecidomyiidae) are reported.

The morphology of the head capsule shows a development of the labrum, clypeus, frons, parietalia somewhat similar to that previously observed in other Nematocerous larvae, although it exhibits differences of some importance.

The endoskeleton is somewhat different from that of other Nematocerous larvae described. In this respect the presence of postoccipital bande prolon- gations (APO) and the development and the peculiar conformation of the tentorium seem noteworthy. The tentorium is in fact largely knitted on the prepharingeal (AP) and pharingeal renforcementes, and is adapted to recive the anterior (mediai) articulation of the mandibles.

The mouth parts, due to position of the mandibles wich move on a nearly vertical pian, are almost like that of the most evolute (on this aspect) Nematocerous larvae. They however differ from the latter in ali the other parts.

The cephalic muscles are well developed in respect to.the mandibles, the salivary and pharingeal pumps, but they are reduced in respect to the maxillo- labial complex. There are no muscles in other cephalic parts.

The cephalic nervous sistem, as in other Dipterous larvae, is constituted by nervs coming fron the cerebrum and gnatocerebrum, which lie in the torax. The action mechanism of feeding organs is foundamentally similar to that of other insects with piercing-sucking type mouth parts.

 


Full Text

PDF


DOI: https://doi.org/10.15162/0425-1016/383

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.

Questo sito utilizza Cookie

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web. Informativa privacy


ISSN: 0425-1016