CONTRIBUTO ALLA CONOSCENZA DEL CALOCORIS (CLOSTEROTOMUS) TRIVIALIS (COSTA) (RHYNCHOTA-HETEROPTERA, MIRIDAE). Morfologia dell'adulto e biologia

Sebastiano Barbagallo

Abstract


Nel presente lavoro viene trattata la morfologia dell'adulto (eso- ed endo-scheletro) e la biologia dell'Eterottero Miride Calocoris (Closterotomus) trivialis (Costa).

Premettendo brevi richiami sulla posizione sistematica e sui caratteri generali dell'insetto, ne descrive dettagliatamente la morfologia delle tre regioni del corpo dell adulto (comparandola, talvolta, con quella di altre specie di Eterotteri). Nella morfologia del capo viene dato particolare risalto alla costituzione dell'apparato boccale, per lo studio del quale si è fatto ricorso anche a preparati istologici appositamente approntati. Per il torace vengono accuratamente descritti i singoli scleriti costitutivi dei tre somiti e vengono dati ampi ragguagli sulla struttura della regione articolare delle ali; dettagliata nsulta anche la descrizione delle zampe ove viene messa in rilievo l'esistenza di un prefemore >>. Nell'addome è particolarmente curata la morfologia degli organi genitali esterni, maschili e femminili, data l'importanza che essi rivestono quale sede di specifici caratteri diagnostici.

L'insetto presenta una distribuzione geografica tipicamente mediterranea e si può rinvenire su un vario numero di piante ospiti. Fra le specie d'interesse agrario esso è particolarmente frequente sugli Agrumi e sull'Olivo.

Il C. trivialis presenta una sola generazione all'anno e sverna allo stato di uovo deposto nel legno secco che l'insetto trova a disposizione nell'ambiente in cui vive; un substrato molto adatto a questo riguardo è rappresentato dalle vecchie ferite da taglio delle stesse piante arboree da esso attaccate. Nella Piana di Catania le nascite iniziano alla fine del mese di gennaio e si prolungano fino ai primi giorni del mese di aprile. Le neanidi vivono comunemente sull'Ortica (ma anche su altre piante, fra cui gli agrumi) e raggiungono lo stato adulto in circa due mesi. I primi adulti in campo compaiono sul finire del mese di marzo e si fanno molto numerosi in aprile; essi si alimentano sulle stesse piante di ortica o sugli agrumi ai quali, con le loro punture, possono arrecare (insieme alle neanidi) notevoli danni. Le ovideposizioni incominciano nell'ultima decade del mese di aprile e si protraggono fino a poco tempo prima della scomparsa degli ultimi adulti che avviene verso la metà del mese di giugno.

I danni arrecati all'agricoltura da quest'insetto interessano soprattutto gli agrumi (Arancio, Mandarino, Clementine) e l'Olivo al quale ultimo, con le sue punture, provoca la caduta dei fiori. Degli agrumi sono interessati i boccioli fiorali ed i giovani germogli; su tali organi i danni si manifestano con un'iniziale emissione di gomma e successiva necrosi e caduta dei boccioli fiorali.

In casi di forti intestazioni può essere indispensabile intervenire con la lotta chimica. A questo riguardo danno buoni risultati gl'insetticidi fosforganici di sintesi (Parathion, Dimetoato, Malathion, Azinphos-metil, Demeton, ecc.) allo 0,05-0,10 per cento di p.a. per hl di acqua; è sufficiente un solo trattamento effettuato quando i fiori degli agrumi sono ancora allo stato di bocciolo.

 

CONTRIBUTION TO THE KNOWLEDGE OF CALOCORIS (CLOSTEROTOMUS) TRIVIALIS (COSTA) (RHYNCHOTA-HETEROPTERA, MIRIDAE). ADULT MOR- PHOLOGY AND BIOLOGY

In this paper the A. describes the of the adult (eso: endoske- leton) and reports on the biology of Calocorzs (Closterotomus) trzvzalts (Costa). After having put forward observations about the taxonomy and generai characteristics of this insect he describes in detail the morphology of the three body regions.
Regarding the morphology of the head the mouth-parts are minutely described after suitable histological dissections have been examined. Regarding the morphology of the thorax several sclerites of the three segments are described and in particular the structures of the wing attachements are studied and closely examined; also the morphology of the legs are accurately described. In the abdomen the external structures of the reproductive system both in females and in males are described.

Calocoris trivialis is widely diffused in the mediterranean area and it feeds on a great variety of host plants.

This insect has only one generation annually. Winter is passed in the egg stage. The insect deposites its eggs in dry wood and often in the dry slashes of the plants on which it feeds.

On the plain of Catania hatching begins in late January and continues till the beginning of April. The larvae and nymphs live on Small Nettle (but also on other plants: Citrus spp.) and become adults in two months. The first adults appear in late March and become numerous in Aprii. They feed on the same Small Nettle plants and on Citrus spp., which are seriously damaged in some localities.

The oviposition begins in the last ten days of Aprii and continues till the middle of June when the adult disappear.

C. trivialis damages, particulary, Citrus spp. and Olea europaea L. Damage is caused by the piercing-sucking larvae, nymphs and adults feeding on the young shoots and the blossoms. On the olive-tree the feeding puntures cause the fall of the blossoms; on Citrus, besides the falling blossoms, they cause gummy exudates on the tender shoots and subsequent necrosis.

When infestation is heavy and indicates the need for control measures, applications of sprays containing organophosphourus compounds (parathion, dimethoate, malathion, azinphos-methyl and demeton) at the rate of 0.05-0.10 per cent. of toxicant give satisfactory control.

A single application made before the blossoms open is sufficient.

 



Full Text

PDF


DOI: https://doi.org/10.15162/0425-1016/407

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.

Questo sito utilizza Cookie

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web. Informativa privacy


ISSN: 0425-1016