Sensibilità del Tomicus (Blastophagus) piniperda L. (Col. Scolytidae) ai Nematodi della famiglia Steinernematidae e Heterorhabditidae

Oreste Triggiani

Abstract


SUSCEPTIBILITY OF Tomicus (B!astophagus) piniperda L. (Col. Scofytidae) TO NEMATODES OF THE Steinernematidae FAMILY AND Heterorhabditidae FAMILY

Larvae, pupae and adults of Tomicus piniperda a very serious pest on Pine woods on the lonic-Coast (Apulia, Southern-ltaly) have proved to be very susceptible to «dauer- larvae » of Nematodes of the Steinernematidae Family (Sternerma feltiae « agriotos » strain, S. feltiae mexican strain, S. feltiae breton strain, S. feltiae italian strain, N. glaseri) and the Heterorhabditidae Family (Heterorhabditis heliotis and H. bacteriophora).

T. piniperda larvae and pupae are more susceptible to H. bacteriophora while T. pini- perda adults are to S. feltiae breton and italian strains and H. heliothidis.

A gram larva tissue on the average produces more Nematodes then a gram pupa or adults tissue because in the latter, part of the total weight is composed of chitin which is not consumed by Nematodes as food.

The preliminary field tests showed the possibility of T. piniperda (both females and males) being parasitized by H. bacteriophora « dauerlarvae » while actively digging in Pine wood.

Larve, pupe ed adulti del Tomicus (Blastophagus) piniperda Coleottero Scolitide molto dannoso ai Pini nelle pinete del litorale ionico pugliese, hanno dimostrato elevata suscet- tibilità agli stadi infettivi (« dauerlarvae ») di Nematodi della famiglia Steinermatidae (Steinerma feltiae ceppo « agriotos », S. feltiae ceppo messicano, S. feltiae ceppo bretone, S. feltiae ceppo italiano, Neoaplectana glaseri) ed alla famiglia Heterorhabditidae (Hetero- rhabditis heliotidis e H. bacteriophora) .

Le larve e le pupe dello Scolitide sono risultate più sensibili all'H. bacteriophora, mentre gli adulti al ceppo bretone ed italiano dello S. feltiae ed all'H. heliothidis.

Da l mg di tessuto di una larva sono stati prodotti mediamente più Nematodi che dalle pupe e dagli adulti perché, in questi ultimi, parte del peso in « toto » è costituito da chitina la quale non è utilizzabile da parte dei Nematodi per nutrimento.

Preliminari prove di campo hanno messo in luce anche la possibilità delle coppie di adulti del T. piniperda, in attività di scavo nei tronchi dei Pini, ad essere parassitizzate dalle « dauerlarvae » dell'H. bacteriophora.

 


Full Text

PDF


DOI: https://doi.org/10.15162/0425-1016/574

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.

Questo sito utilizza Cookie

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web. Informativa privacy


ISSN: 0425-1016