Eriophyoidea (Acari) on computer database

Enrico de Lillo, James W. Amrine

Abstract


Bibliographical information on most eriophyoid mites is scattered in obscure journals and pub- lications, making literature search difficult and discouraging researchers from studying this taxon. Technical difficulties due to slide mounting methods also deter study and cause delays in identifi- cation. In the past, some researchers published catalogues or species indexes (NALEPA, 1929; KEIFER, 1952; FARKAS, 1965; DAVIS et al., 1982; AMRINE & STASNY, 1994; BAKER et al., 1996) whose advantages and disadvantages are discussed.

The authors of this paper developed a computerized database for eriophyoids [following the DAVIS et al. (1982) format, in part] in which all references are linked to the species, which is useful to help researchers quickly find all available known information on these mites.
The present paper gives a preliminary account on this database, running on Windows and Macintosh systems, and which will be available on CD-ROM. The database is a Filemaker ProTM 3.0 file (©Claris Corporation) and contains about 3200 records. Each record is assigned to a single named species and is composed of several fields recording data on the species name, author(s), date, synonymies, host names, symptoms, geographical distribution, references, drawings and so on which are arranged in several appropriate layouts. A search can be made in most fields which can then be sorted alphabetically, studied on the screen and then printed.

Key words: biodiversity, mites, Eriophyoidea, species-reference linkage, Filemaker ProTM 3.0, CD-ROM, Macintosh, Windows, phytophagy, relational database, world fauna, software.

ERIOPHYOIDEA (ACARI) IN UN DATABASE COMPUTERIZZATO

Le informazioni bibliografiche sulla maggiorparte degli eriofioidei e distribuita in riviste e pub- blicazioni di non facile reperibilità, rendendo la ricerca bibliografica difficile e scoraggiando i ri- cercatori che si avvicinano a questo gruppo. Le difficoltà tecniche nell’allestimento di preparati microscopici sono anch’esse causa deterrente nello studio del gruppo e ritardano le identifi- cazioni. I vantaggi e svantaggi dei cataloghi e degli indici delle specie già pubblicati sono eviden- ziati (NALEPA, 1929; KEIFER, 1952; FARKAS, 1965; DAVIS et al., 1982; AMRINE & STASNY, 1994; BAKER et al., 1996).

Gli autori del presente lavoro hanno sviluppato un database informatico sugli eriofioidei partendo dallo schema adottato da DAVIS et al. (1982); in questo database si è avuto cura di associare tutti i riferimenti bibliografici disponibili al nome di specie.
Il presente lavoro illustra il database disponibile per Windows e per i sistemi Macintosh e che potrà essere disponibile in versione CD-rom. Utilizza l’applicativo Filemaker ProTM 3.0 (©Claris Corporation) e contiene circa 3200 records. Ogni record identifica un nome di specie e contiene numerosi campi relativi al nome di genere, specie, autore(i), anno, sininimie, nome dell’ospite tipo e di quelli alternativi, sintomi, distribuzione geografica, riferimenti bibliografici, disegni e altro. Questi campi sono organizzati in appropriate schede; è possibile eseguire una ricerca per ogni campo singolarmente o combinati fra loro, ordinare alfabeticamente i dati, vederli a video e stamparli.

Parole chiave: biodiversità, acari, correlazione tra specie e riferimenti bibliografici, Filemaker ProTM 3.0, CD-Rom, Macintosh, Windows, fitofagia, database relazionale, fauna mondiale, applicativi.

 


Full Text

PDF


DOI: https://doi.org/10.15162/0425-1016/700

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.

Questo sito utilizza Cookie

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web. Informativa privacy


ISSN: 0425-1016