Valutazione della fecondità in uno stafilinide di origine esotica: Paraphloeostiba gayndahensis (Macleay) (Coleoptera Staphylinidae Omaliinae)

Luigi De Marzo

Abstract


FECUNDITY EVALUATED IN THE EXOTIC ROVE-BEETLE, PARAPHLOEOSTIBA GAYNDAHENSIS (MACLEAY) (COLEOPTERA STAPHYLINIDAE OMALIINAE)

Data were obtained in jars by feeding both adults and larvae of P. gayndahensis with mouldy orange peel; they refer to the number of adults that single females are able to generate within 23 days. This does correspond to the minimum time for the development of egg, larvae and pupa at the room temperature of 21±1°C and was detected within the test itself.

Adults tested in jars (n=50) were collected on fallen oranges in a farm of southern Italy; they included 20 females. Each of the latter did generate from 9 to 84 adults of both sexes (average: 30,8). Strains of 50 or more adults derived from 3 females. Although some jars provided a pronounced exceeding of one sex, a somewhat balanced sex ratio (0,92:1) was obtained in total.

In Italy, P. gayndahensis is an exotic species of Australian origin; as already known from the literature, it exhibits a very extended reproductive period and is able to reproduce in plant debris of different origin. Results of this test suggest high fecundity to be a further important parameter of its invasive power.

Key words: laboratory test, strain of single females.

La sperimentazione è stata organizzata in modo da valutare il numero di adulti generati da singole femmine di Paraphloeostiba gayndahensis (Macleay) tenute ad ovideporre per 23 giorni. Questo è il tempo minimo richiesto per lo sviluppo preimmaginale, dall’ovideposizione allo sfarfallamento, alla temperatura- ambiente di 21±1°C. Nei terrarî, adulti e larve sono stati cibati con un pezzo di buccia di arancia marcescente.

In tutti i terrarî contenenti una femmina (=20) si sono verificati sia lo sviluppo delle larve sia numerosi sfarfallamenti. Dalle singole femmine è stato ottenuto un numero di adulti variabile da 9 a 84, con una media di 30,8. Una progenie di 50 o più adulti è stata ottenuta in 3 terrarî. La sex-ratio totale è risultata vicina all’unità.

L’autore ritiene che l’elevata fecondità sia uno dei parametri di successo di questa specie di origine australiana. Altri due parametri, già evidenti dai dati in letteratura, sono: (a) la capacità di proliferare in cumuli di detriti vegetali di varia origine, (b) la notevole ampiezza del periodo riproduttivo.

Parole-chiave: prova di laboratorio, progenie di singole femmine.


Full Text

PDF


DOI: https://doi.org/10.15162/0425-1016/777

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.

Questo sito utilizza Cookie

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web. Informativa privacy


ISSN: 0425-1016