Persone vaporose. Sul motivo del contagio nella letteratura scapigliata

Edwige Comoy FUSARO

Abstract


Il tema del “contagio” come forma di diffusione del male sia morale che psichico ha una sua fortuna nella narrativa europea di fine Ottocento. Se ne analizza la presenza nelle novelle di Arrigo Boito, L’Alfiere nero e Il pugno chiuso e nel romanzo Una nobile follia di Igino Ugo Tarchetti.


The theme of "contagion" as a way of spreading both moral and psychic evil was a recurring theme in the European novel of the late nineteenth century. It will be analyzed in the short novels Black Ensign and Clenched Fist by Arrigo Boito and in the novel Una nobile follia by Igino Ugo Tarchetti.


Parole chiave


La malattia psichica nella narrativa italiana fine Ottocento

Full Text

PDF


DOI: https://doi.org/10.15162/1827-5133/1059

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2019 Post-filosofie