Individuo biologico e personaggio fisiologico: un percorso tra Clau-de Bernard e la letteratura

Delio SALOTTOLO

Abstract


L'articolo intende analizzare la relazione tra la riflessione del fondatore della clinica moderna Claude Bernard e la letteratura di Émile Zola. Partendo dalla riflessione del medico francese e passando per la “scena” del laboratorio (Bernard, ma anche Charcot) e la costruzione di ciò che può essere definito “personaggio fisiologico”, si cerca di identificare allo stesso tempo la trasformazione nella lettura del (e nello “sguardo” sul) fenomeno umano, avutasi a partire dalla rivoluzione della biologia moderna, e il passaggio determinante per la costruzione del “protagonista” del grande romanzo moderno.


The paper aims to analyse the relationship between the thought of the founder of the modern clinic Claude Bernard and the literature of Émile Zola. Starting from the “philosophy” of the French clinician and passing through the “scene” of the laboratory (Bernard, but also Charcot) and the construction of what can be defined as “physiological character”, the paper tries to identify at the same time the transformation in the reading of (and in the “gaze” on) human phenomenon, started from the revolution of modern biology, and the crucial passage for the construction of the “protagonist” of the great modern novel.


Parole chiave


Romanzo e medicina sec. XIX

Full Text

PDF


DOI: https://doi.org/10.15162/1827-5133/1062

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2019 Post-filosofie