Dall'esperimento alla realtà. La macchina borghese alla prova di un tempo di crisi. Il silenzio della ragione

Rossella BONITO OLIVA

Abstract


La prima metà del Novecento tra tanti e noti tragici eventi ci ha lasciato anche testimonianze di disagio. Attraverso le voci di S. Zweig, K. Jaspers e H. Fallada in questo saggio si cerca di mettere a fuoco la contraddizione tra il processo di normalizzazione della vita umana e la condizione di sofferenza degli individui. Una sorta di rovesciamento del rapporto tra normale e patologico in cui viene alla luce il peso ideologico e performativo del significato di benessere e salute della vita umana. La crisi rimette in gioco la necessità di un esercizio critico verso un "presente" che vuole assolutizzarsi a prezzo della perdita della dinamica "forma umana della vita".


From Experiment to reality. Bourgeoisie in times of crisis. The silence of reason.
Among many famous and tragic events, the first half of the XX century has left us many accounts of malaise. This essay focuses on the contradiction between the normalization of human life and the suffering of individuals, as highlighted by the writings of S. Zweig, K. Jaspers, and H. Fallada. This is a reversal of the order of normal and pathological, which emphasizes the meaning, ideological or otherwise, of wellbeing and health. This crisis urges for an exercise of critical thinking towards a present of absolutism that threatens the dynamism of human life form.


Full Text

PDF


DOI: https://doi.org/10.15162/1827-5133/1067

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2019 Post-filosofie