Dysgonia algira L. (Lepidoptera: Noctuidae - Catocalinae) dannosa a melograno (Punica granatum L.)

Luigi Sannino

Abstract


Dysgonia algira L. (Lepidoptera: Noctuidae-Catocalinae) HARMFUL TO POMEGRANATE

(Punica granatum L.)

A report is made of larval infestations of Dysgonia algira L. (Lepidoptera: Noctuidae- Catocalinae) occurring for the past few years on pomegranate (Punica granatum L.) in the countryside at Scafati and Nocera (Salerno, Southern Italy). The main aspects of the bio- ethology of this phytophagous are emphasized .

The adults fly from May to September, with two freguency peaks in the end of June and in the second decade of August. The eggs are laid either separately or in groups of 2-4 on the underside of pomegranate leaves. The larvae which feed at night produce characteristic erosions on the leaves and sometimes skeletonize the twigs. In sumrner they pupate in silky white cocoons on the plant while in autumn in a cocoon at the crown of the host plant.

In the area under observation, the D. algira completed two generations in one year and overwintered as pupa in the ground.

The duration of postembryonal development, from the hatching of the eggs to their emergence from the cocoon under controlled conditions (RM 70-75%, 130 luxx 14 h/1) was greatly influenced by temperature, lasting 35, 46 and 68 days respectively at 30°, 25" and 21°C.

Vengono segnalate infestazioni ]arvali di Dysgonia algira L. (Lepidoptera: Noctuidae- Catocalinae) verificatesi negli ultimi anni su melograno (Punica granatum L.) in agro di Scafati e Nocera (Salerno); viene messa in luce nelle linee fondamentali la bio-etologia di tale fitofago.

Gli adulti volano da maggio a settembre, con due picchi di frequenza a fine giugno e nella seconda decade di agosto; le uova vengono deposte isolate o in gruppi di 2-4 elementi sulla pagina inferiore delle foglie del melograno; le larve, ad attività trofica notturna. producono vistose e caratteristiche erosioni sulle foglie, talvolta scheletrizzando i ramoscelli;

in estate l'incrisalidamento ha luogo sulla pianta, in un bozzolo bianco sericeo, m autunno in una celletta nel terreno ai piedi delle piante ospiti.

Nell'area di osservazione la D. algira ha completato due generazioni nell'arco dell'anno, svernando da crisalide nel terreno.

La durata dello sviluppo postembrionale, dalla schiusura dell'uovo allo sfarfallamento. in condizioni controllate (UR = 70-75%; 130 lux X 14 h/ luce) è influenzata fortemente dalla temperatura, essendo risultata di circa 35, 46 e 68 giorni rispettivamente a 30, 25 e 2l°C.

 

 


Full Text

PDF


DOI: https://doi.org/10.15162/0425-1016/601

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.

Questo sito utilizza Cookie

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web. Informativa privacy


ISSN: 0425-1016