IL FUMETTO: STUDIO SULL’APPROCCIO ALLA SORDITÀ

DEBORA RUGGIERO

Abstract


Nel lavoro di riabilitazione del linguaggio con bambini e ragazzi sordi - in particolar modo conbambini sordi provenienti da famiglie udenti - si riscontra spesso che essi non hanno alcuna o pocaconoscenza dell’orecchio, vale a dire della sua anatomia e funzione e in particolar modo del processouditivo. Molti di loro sperano o si illudono di riacquistare l’udito crescendo o grazie ad un interventochirurgico. Altri non accettano la propria sordità e di conseguenza provano vergogna nell’indossare gliapparecchi acustici. Nonostante ciò, nella maggior parte dei casi, i bambini sordi sono curiosi disapere il motivo della loro sordità e cosa c’è nel proprio orecchio che non funziona; tuttavia nonavendo nozioni sul processo uditivo, non sono in grado di dare spiegazioni concrete sulle cause dellasordità. In questo studio si presenta il fumetto come mezzo didattico che facilita il passaggio di nozionicomplesse sull’anatomia e funzione dell’orecchio a bambini e ragazzi sordi. Oltre a ciò, il fumetto devecreare degli spunti per discussioni future su cause, tipi e gradi di sordità, funzionamento degliapparecchi e di conseguenza sull’impor-tanza dell’accettazione della propria condizione. Riassumendoin poche parole, su quello che significa e implica «essere sordi». Tale riflessione è necessaria perpermettere al bambino di affrontare la vita quotidiana in modo più sereno e per allontanarlo dacontinue situazioni che danno origine a timore, angoscia ed incertezza.

Parole chiave


anatomia dell’orecchio; sordità; fumetto

Full Text

PDF


DOI: https://doi.org/10.3299/sdg.v4i1.186-209

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.

Questo sito utilizza Cookie

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web. Informativa privacy